Torna alla manifestazione Logo manifestazione
Interviste Online

Conversazione con… Ilaria Vitellio [INT.18]

15 Giugno dalle 13:30 alle 14:00

Studio FPA – Sala BIANCA

Indirizzo copiato negli appunti

Programma dei lavori

  • Intervengono

    •  Gianni Dominici
      Gianni Dominici

      Direttore Generale FPA

      Direttore Generale di FPA, società del gruppo Digital360 la cui attività ruota intorno all’annuale Manifestazione FORUM PA, da venticinque anni si occupa di innovazione e cambiamento con un focus specifico sul settore della pubblica amministrazione. Laureato in Sociologia, ha diretto, coordinato e gestito numerosi progetti di comunicazione integrata e strategica per le Pubbliche Amministrazioni centrali e locali. Si occupa di comunicazione pubblica ed è studioso dei processi relazionali mediati dalle nuove tecnologie, di social networking, new media ed evoluzione del web nella PA come fattore di cambiamento organizzativo. Svolge attività di relazioni istituzionali. E’ attivo nel dibattito sui temi dell’innovazione digitale, dell’informazione pubblica dell’open government e open data; ha partecipato a molteplici trasmissioni radiotelevisive come esperto del settore, il suo profilo Twitter è seguito da più di diecimila persone.

    •  Ilaria Vitellio
      Ilaria Vitellio

      Urban Planner – Mappina

      Urban planner, (cultural) project manager, participation, open data & government expert, Businesswoman CEO MappiNa & CEO CityOpenSource.

      Si occupa da diversi anni di strumenti di governo del territorio, di politiche urbane e territoriali con particolare attenzione ai temi della costruzione multiattoriale di processi di rigenerazione urbana attraverso la sperimentazione di approcci quali il cultural plannig, community planning 2.0, neogeografia e open data. Ha svolto attività di docenza, consulenza professionale ed è pubblicista di saggi e articoli su riviste nazionali e internazionali.
      Ceo di MappiNa – Mappa Alternativa di Napoli, piattaforma di collaborative mapping e crowdsourcing urbano volta a costruire una immagine culturale della città fondandola sull’immaginazione pratica dei suoi abitanti e sulle possibilità di riuso di immobili e spazi abbandonati.