Torna alla manifestazione Logo manifestazione
Rubrica Online

La Riserva di Adeguamento alla Brexit: lo strumento per attenuare l’impatto negativo della Brexit e la sfida dell’attuazione [RPA.08]

16 Giugno dalle 12:15 alle 13:15

Sala VIOLA

Indirizzo copiato negli appunti

La Riserva di adeguamento alla Brexit (BAR), è stata istituita con il Regolamento (UE) 2021/1755 del Parlamento europeo e del Consiglio, del 6 ottobre 2021. Con l’evento in programma, l’Organismo Responsabile della gestione del contributo a carico della Riserva di Adeguamento alla Brexit (BAR) intende presentare ufficialmente al pubblico lo strumento speciale volto ad aiutare l’Italia a compensare le perdite e contrastare gli effetti economici e sociali negativi derivanti dal recesso del Regno Unito dall’Unione Europea (Brexit).

Si prevedono i seguenti focus:

– Come è nato lo strumento

– Che cosa è la Riserva di adeguamento alla Brexit (BAR);

– La base giuridica e le peculiarità dello strumento

– L’attuale stato dell’arte; – Prossimi passi

Programma dei lavori

  • Intervengono

    •  Andrea Casadei
      Andrea Casadei

      Assistenza tecnica per l’attuazione della Riserva di Adeguamento alla Brexit (BAR) – Project Manager

      Andrea Casadei ha oltre 20 anni di esperienza di ricerca e consulenza sui temi della sostenibilità e risk management, rivolta a organizzazioni pubbliche (centrali e locali) e private, con particolare riferimento alle PMI. E’ professore a contratto presso il Master SP.I.S.A dell’Università di Bologna ed esperto di Economia Circolare e Sviluppo Sostenibile per la Camera di Commercio di Milano. E’ autore di diverse pubblicazioni sui temi relativi allo sviluppo sostenibile, gestione del rischio e asset intangibili.

    •  Teresa Costa
      Teresa Costa

      Direttore generale dell’Agenzia per la Coesione Territoriale

      La dott.ssa Teresa Costa ha conseguito una laurea in giurisprudenza presso l’Università degli Studi di Roma “La Sapienza”. Tra gli incarichi professionali, ha ricoperto la qualifica di

      segretario comunale, segretario capo e segretario generale dapprima presso il Ministero dell’Interno, quindi presso l’Agenzia per la Gestione dell’Albo dei Segretari Comunali e Provinciali. Nel 2008 è transitata nei ruoli dirigenziali del Ministero dello Sviluppo Economico, ricoprendo la titolarità di diversi Uffici della Direzione Generale delle Incentivazioni delle Attività Imprenditoriali. Dal 2016 è dirigente dell’Ufficio 7 “Centro di competenza sul coordinamento ed esecuzione controlli di I livello” dell’Area Programmi e Procedure dell’Agenzia per la Coesione Territoriale. E’ Presidente della Rete Nazionale degli Uffici di Controllo di I Livello. Partecipa, in rappresentanza dell’Agenzia, alle riunioni del comitato antifrode AFCOS. E’ inoltre componente del Gruppo di Valutazione del Rischio di Frode nel PON Governance e Capacità Istituzionale 2014/2020, nel PON Città Metropolitane 2014/2020 e nel Programma di Cooperazione Territoriale Adrion. E’ Presidente della Commissione Mista Stato, Regioni, Province Autonome costituita presso l’Agenzia, per il coordinamento sul funzionamento generale del sistema nazionale di controllo dei Programmi di CTE 2014 – 2020. Dal 2018, inoltre, è Presidente del Comitato Unico di Garanzia Dal 2021 è stata nominata Organismo Responsabile della gestione del contributo a carico della Riserva di Adeguamento alla Brexit (BAR) Dal 2022 è Dirigente dell’Ufficio 2 di Staff al Direttore generale e Dirigente ad interim dell’Ufficio 7 APP

    •  Alice Magrin
      Alice Magrin

      Funzionaria Uff. 7 dell’Area Programmi e Procedure dell’Agenzia per la Coesione Territoriale

      Esperta in gestione e controllo di fondi europei

    •  Giulia Massotti
      Giulia Massotti

      Segretaria di Legazione – Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale

      La Dott.ssa Giulia Massotti è vicaria dell’Ufficio competente per l’integrazione economica e finanziaria dell’UE presso la Direzione Generale per l’Europa e la politica commerciale internazionale del Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale. Prima di entrare in carriera diplomatica nel 2019, tra il 2014 e il 2019 ha lavorato al Dipartimento per le politiche europee della Presidenza del Consiglio dei Ministri, prima nella segreteria tecnica del Sottosegretario per gli affari europei e poi nella struttura di missione per le procedure d’infrazione. Tra il 2011 e il 2014 ha lavorato a Bruxelles, prima presso il Parlamento europeo e poi in una fondazione europea finanziata da quest’ultimo. Ha conseguito un Master in Studi europei presso il Collegio d’Europa, un Master in Relazioni internazionali e una Laurea in Scienze politiche presso l’Università RomaTre. Ha studiato all’Université Libre de Bruxelles. Ha un Master in Analisi, prevenzione e contrasto della corruzione e della criminalità organizzata dell’Università di Pisa e una formazione in mediazione e risoluzione dei conflitti da una prospettiva di genere conseguita negli anni a Roma, Madrid e Rabat. È componente pro tempore del Consiglio direttivo dell’Associazione Donne Italiane Diplomatiche e Dirigenti, membro del Mediterranean women mediators network e former junior fellow dell’Aspen Institute Italia.

    •  Tania Ulzega
      Tania Ulzega

      Esperta Controlli di primo livello Ufficio 7 APP Agenzia per la Coesione Territoriale

A cura di